Premi enter per cercare or ESC to uscire

Per una giustizia riparativa, anche in Argentina

L'esperienza di Progettomondo.mlal maturata nel campo della giustizia riparativa in Bolivia, raggiunge anche l'Argentina.

Nei giorni scorsi, infatti, la nostra servizio civile, Francesca Costantini, si è recata a Buenos Aires come giovane ricercatrice per raccontare, durante il VII Congresso sull'Esecuzione Penale organizzato dal CEEP (Centro Estudios Ejecucion Penal dell'UBA), il contributo della nostra Ong nell'implementazione della giustizia riparativa nel nuovo sistema penale per gli adolescenti.
Per la sua presentazione ha ricevuto una "menzione speciale" dovuto all'originalità e alla qualità del lavoro proposto.

In Argentina è in corso una riforma del sistema penale per adolescenti (SPA)”, spiega. “C'è stata una proposta di legge che suggerisce l'adozione di un approccio riparativo, e l'anno scorso è stato approvato un "Protocolo en Mediación Penal Juvenil Restaurativa y Acuerdos Restaurativos". Perciò la mia presentazione ha avuto lo scopo di fare un parallelismo tra le riforme del SPA di Argentina e Bolivia, per poi analizzare gli esiti positivi o meno dell'applicazione della giustizia riparativa in Bolivia che potrebbero essere utili lezioni nel disegno e nell'implementazione del nuovo SPA argentino”.

È già da 5 anni che in Bolivia si è introdotto un approccio riparativo nell'attenzione agli adolescenti con responsabilità penale. La Giustizia Riparativa è stata introdotta nel nuovo SPA boliviano con il nuovo Codice Nina, Nino, Adolescente del 2014, anche grazie al contributo di Progettomondo.mlal, che ha spinto perché il nuovo codice avesse un approccio appunto riparativo e ha organizzato corsi di formazione per chi lavora nel campo.
Un risultato importante raggiunto in Bolivia è che in tutti i 9 Dipartimenti entro il 2017 sono stati istituiti team tecnici specializzati in Giustizia Riparativa in ogni centro di attenzione per adolescenti con responsabilità penale, la cui sentenza deve essere accompagnata da un meccanismo di giustizia riparativa. Le implementazione di questi meccanismi sono a carico del team tecnico specializzato.
La Bolivia è vista quindi come un esempio nella regione Sud Americana e, grazie a Progettomondo.mlal, il modello di mediazione introdotto nel SPA boliviano è quello "umanistico", cioè un modello incentrato sul processo, il dialogo e l'intercambio tra vittima e offensore, sulle loro emozioni e sul soddisfare le loro necessità, piuttosto che sulla mera redazione di un accordo di riparazione del danno.


Dona ora
Dona ora