Premi enter per cercare or ESC to uscire

Parola chiave, cambiamento

La parola chiave è “cambiamento” oggi più che mai indispensabile per affrontare le sfide del mondo contemporaneo.
Ne sono convinti i 45 docenti di 12 Paesi Europei che si sono dati appuntamento a Malta, dal 29 ottobre al primo novembre, per confrontarsi sull’importanza di rileggere oggi la migrazione osservandola sotto la lente delle sfide della sostenibilità delineate dall’Agenda 2030.
Lo slogan, lo stesso che dà il nome al progetto che, oltre all'Italia e a Malta, coinvolge Scozia, Croazia, Spagna, Austria, Francia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Polonia e Germania, è “Start the Change!”, e durante lo scambio di esperienze e idee si sono già delineate le prime sfide.

Tra queste emerge la necessità di rendere gli studenti più consapevoli delle loro scelte di vita quotidiana come lo spreco di cibo, di risorse e il processo che porta alla produzione di ciò che indossano; stimolare studenti, genitori e colleghi sulle tematiche della Global Education, incrementando anche le occasioni di azioni pratiche di cambiamento dei giovani e supportando i docenti nel superare le rigidità del sistema scolastico.

Le intense giornate di confronto hanno fatto emergere spunti e nuove ispirazioni per coltivare l’impegno comune a porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire pace e prosperità a tutti, a partire da un modello di educazione che sappia accrescere le conoscenze ma anche sviluppare il senso di coinvolgimento e la capacità di attivazione dei giovani europei.

L’energia dedicata al confronto su queste tematiche, che ha avuto anche il contributo del nostro cooperante in Marocco, Richard Grieco, per individuare le sfide comuni anche con lo sguardo di un Paese al di là del Mediterraneo, ha delineato le soluzioni possibili che saranno contenute nelle linee guida pronta a tracciare il percorso anche ad altri docenti ed educatori determinati a unirsi al progetto Start the Change!


Dona ora
Dona ora