Premi enter per cercare or ESC to uscire

Honduras, tornano i comitati tecnici per la giustizia minorile

Assicurare una risposta di qualità ai minori in conflitto con la legge. Questo l'obiettivo dei Comitati tecnici di giustizia che sono stati appena riattivati in Honduras.
Il miglioramento dei servizi di riabilitazione è fondamentale per garantire un sereno reinserimento in società di minori e adolescenti che vivono un periodo di privazione della libertà. Per questo gli operatori di giustizia e i rappresentanti delle isituzioni governative e della società civile si sono riuniti di recente a Tegucigalpa, in un evento a sostegno del processo di riattivazione di quei comitati tecnici locali di giustizia giovanile, diretti dall’Istituto Nazionale per l’attenzione a Minori in conflitto con la legge (INAMI).
Francescopaolo Marolla, il nostro rappresentante Paese, ha evidenziato come il progetto “Justamente” contribuisca a garantire l’efficace implementazione del Codice dell’infanzia e dell’adolescenza e a rafforzare il Sistema speciale di giustizia giovanile honduregno partendo da un approccio basato sulla giustizia riparativa.

Il progetto JUSTAMENTE, cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo sviluppo, vede in rete il consorzio coordinato dalla Ong DOKITA e integrato, oltre che da Progettomondo, anche da Antigone, Associazione Opera Don Calabria e il partner locale Centro per lo Sviluppo umano. L’obiettivo è contribuire alla riforma del sistema penale minorile promuovendo modelli innovativi per la diffusione di una cultura riparativa in Honduras, attraverso un approccio anche di giustizia di uguaglianza di genere.

La riattivazione dei Comitati Tecnici è una componente fondamentale del progetto per promuovere la collaborazione tra istituzioni, la complementarietà pubblico privata e l’empowerment progressivo delle parti interessate, tenendo come punto di riferimento l’applicazione effettiva del Codice dell’Infanzia e la riforma del Sistema Speciale di Giustizia Minorile.

La giornata che si è appena svolta rappresenta quindi il punto di partenza per la riattivazione e la definizione del meccanismo di funzionamento e organizzativo del Commiato Tecnico del Distretto Centrale, e si è lavorato per integrare i principali attori rilevanti sul tema.
INAMI ha ricevuto importanti raccomandazioni dalle istituzioni per ottimizzare le risorse esistenti nei territori e nelle strutture che integrano il Comitato in materia di opportunità educative, salute, occupabilità, sicurezza e protezione dei diritti umani dei minori in conflitto con la legge.

"Esiste una volontà genuina di riattivare il Comitato a livello locale, per raggiungere quelle comunità dove i giovani non trovano opportunità per rincorporarsi con successo alla vita sociale e produttiva”, fa presente l’avvocato Felipe Arturo Morales, Direttore esecutivo di INAMI.
In questa prima fase saranno riattivati i Comitati nei 3 Dipartimenti più rilevanti dal punto di vista dell’incidenza di casi, Tegucigalpa (Distretto Centrale), San Pedro Sula e la Ceiba.
Nel secondo semestre di questo anno si proseguirà con l’attivazione di Comitati tecnici nei dipartimenti di Comayagua, Santa Rosa di Copan e La Paz, dove è in corso il pilotaggio di programma di misure alternative promosso da Justamente e ispirato ai principi della Giustizia Riparativa, di complementarietà pubblico privata e dalla responsabilità sociale condivisa rispetto al recupero e al reinserimento dei minori in conflitto con la legge.


Dona ora
Dona ora