Premi enter per cercare or ESC to uscire

HAITI, la speranza

Ricordare la tragedia di Haiti a nove anni di distanza, tra emergenza e solidarietà internazionale. L’appuntamento è sabato 12 gennaio a Fossano, dalle 9.45 alle 12, al Cinema I Portici in via Roma.

Sempre a Fossano, infatti, parte del ricavato dei biglietti della mostra “Leonardo, Opera omnia”, esposta fino al 13 gennaio, sostiene gli orti scolastici promossi ad Haiti da Progettomondo.mlal.

Il focus del 12 è realizzato in sinergia con la Protezione civile italiana che, all’indomani del tragico 10 gennaio del 2010 che vide l’isola caribica colpita da un terremoto dalle conseguenze apocalittiche, inviò immediatamente una nave per prestare soccorso.

Furono più di 330.000 le vittime censite, e l’entità dei danni provocati dal sisma sono ancora a oggi incalcolabili, così come incalcolabili sono i danni in termini di perdita di capitale umano e sociale.Tutta la società civile Italiana si è mobilitata e Progettomondo.mlal è subito scesa in campo. La nostra Ong lavorava dal 1998 alla realizzazione di un intervento di sicurezza alimentare con la popolazione rurale povera delle campagne di Léogane, epicentro del sisma, dove il 97% degli edifici è andato distrutto.

Progettomondo.mlal ha ricostruito 3 scuole e ristrutturato altre 5 a Léogane, fornendo loro anche le attrezzature. Inoltre sono stati organizzati corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti.
L’impegno continua ancora oggi con progetti di riforestazione, potabilizzazione dell’acqua, promuovendo l’utilizzo di sistemi fotovoltaici per la produzione di energia solare, anche per scuole e spazi comunitari, e con programmi di sicurezza alimentare.

La sera del 12 gennaio, alle 20, si terrà anche una cena solidale e asta di vini pregiati con Giancarlo Montaldo a Palazzo Righini in via negri 20, a Fossano. Il menu è firmato dagli chef Enrico Panero, Diego Solazzo ed Enrico Dutto e parte del ricavato è destinato a Progettomondo.mlal. Per informazioni e prenotazioni scrivere a info@palazzorighini.it o telefonare allo 0172 666 666. 

 


Dona ora
Dona ora