Premi enter per cercare or ESC to uscire

Giovani europei protagonisti della storia di oggi e di ieri

Aver vissuto questo tempo inedito ci ha ricordato quanto siamo protagonisti della Storia che viviamo e di cui possiamo fare tesoro. Il linguaggio legato alla guerra che ha accompagnato l'emergenza sanitaria conferma quanto, a livello collettivo, la guerra rappresenti non solo un timore, ma qualcosa di sempre in agguato. É anche scegliendo parole nuove, nel raccontare questo tempo di isolamento, tristezza e paura, che possiamo essere protagonisti di una storia di pace.
Progettomondo.mlal, grazie alla lunga storia di impegno nell’Educazione alla Cittadinanza Globale in Italia, Europa e in altre aree del mondo, è partner del progetto Erasmus+ “WORTHY- World Wars Toward Heritage for Youth", con capofila il Comune di Vicenza.
Con la partecipazione al progetto si punta a rafforzare il ruolo della memoria nella costruzione di un futuro in cui sia possibile una vita pacifica e dignitosa per tutti. Lo si fa soprattutto attraverso il protagonismo dei giovani, valorizzandone le competenze digitali.

Per farsi carico della costruzione di un mondo più giusto è necessario non sentirsi soli e quindi cooperare, mettendo a confronto storie e significati che provengono da un passato e da luoghi differenti.
La partnership di Worthy è infatti composta da partner provenienti da diversi Paesi dell'Unione Europea: Italia, Polonia, Germania, Croazia. Sono coinvolte scuole e organizzazioni attive in diversi settori, autorità locali di educazione, associazioni e imprese private di e-learning.

Grazie a un primo tempo dedicato al confronto e alla condivisione, durante questo anno scolastico è stato possibile perfezionare la redazione delle linee guida, progettare dei modelli di lezione e avviare l’utilizzo della piattaforma digitale. A marzo avremmo dovuto incontrare i docenti e gli operatori referenti per il progetto per procedere poi ad avviare le specifiche attività con gli studenti. Il lockdown non ci ha ovviamene permesso di incontrarci in presenza, ma ci siamo comunque visti virtualmente, per condividere quanto possibile.

La chiusura di questo singolare anno scolastico ci impegna ora nella preparazione di un evento che possa raccontare quanto realizzato insieme fino a qui in vista del ritorno in classe. In questo modo sarà possibile coinvolgere gli studenti, con le loro famiglie e comunità, perché siano, ora più che mai, i preziosi protagonisti del nostro Tempo.

Chiara Antonello
Ufficio Educazione Progettomondo.mlal

 

Iscriviti alla newsletter del progetto per restare informato e visita il sito per accedere ai materiali prodotti.

Se sei un docente entra nell'apposita piattatorma
 

WORTHY è un nuovo modello operativo-didattico che si prefigge di coniugare il bisogno urgente di modernizzare gli strumenti dell’apprendimento con le dinamiche della globalizzazione. L'approccio sperimentale ha lo scopo principale di motivare gli studenti tra i 13  e i 19 anni a riflettere meglio e di più (a scuola, a casa e nelle loro comunità) sugli eventi più significativi della Storia del Novecento, intesi non come racconto lontano bensì come esperienza di vita vissuta, vicina e condivisa. Potranno partecipare, trasformando e ampliando ciò che troveranno a casa per ricostruire le storie dei loro familiari durante la Prima o la Seconda Guerra Mondiale.
Così facendo i giovani si sentiranno “attori” del processo storico e responsabili della sua memoria.

L’approccio WORTHY, assumendo completamente la visione della Global Citizenship Education dell’UNESCO, ha il suo focus non solo sui contenuti e sui risultati di ciò che viene prodotto, ma anche su tutto il processo e sul contesto di apprendimento. In particolare, il percorso metodologico che propone riguarda la prevenzione degli estremismi violenti attraverso la promozione dello stato di diritto e attraverso l’educazione ad una cittadinanza globale e quindi alla pace.


Dona ora
Dona ora