Premi enter per cercare or ESC to uscire

Aspettando il Festival

In attesa della serata inaugurale del 9 novembre al Cinema Teatro Santa Teresa, il Festival del Cinema Africano di Verona scalda i motori e accompagna il proprio pubblico a scoprire la 38esima edizione tramite un ricco calendario di eventi culturali.
Progettomondo.mlal ha già iniziato le attività a settembre, con una matinée creativa, dedicata alle primarie, nell'ambito dello spazio scuole del Festival.
Dopo l'inaugurazione della mostra La Danza degli Spiriti-Arte africana fra tradizione e modernità, ora si procede con una fitta scaletta di appuntamenti:

Domenica 14 ottobre, alle 21, allo Spazio culturale Modus di via Orti di Spagna, si terrà il primo dei due omaggi che il Festival ha voluto dedicare ai registri africani scomparsi Idrissa Ouèdraogo e Djibril Diop Mambety.  Per ricordare il grande burkinabè Ouèdraogo, venuto a mancare lo scorso febbraio a soli 64 anni, verrà proiettato il suo film più famoso YAABApresentato nel 1989 alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes e vincitore del Premio della Critica Internazionale. 

Martedì 23 ottobre, al Museo africano si terrà alle 18 una visita guidata con apericena-afro d’accoglienza, a seguire in Sala Africa alle 20.30, la conferenza L'AFRICA DELLE FORME: UN DOPPIO SGUARDO SULLA VITA DEGLI OGGETTI. Relatrice della serata sarà la professoressa Marta Nezzo, docente del Dipartimento Beni Culturali dell’Università di Padova. Modera Emanuela Gamberoni dell’Università di Verona.

Domenica 28 ottobre, alle 21, al Teatro Cinema Santa Teresa, sarà la volta, come ogni anno, dell’evento di lancio del Festival. Per la 38ª edizione è stata scelta una performance teatrale dedicata a una paladina dei diritti degli afroamericani, Rosa Parks. La pièce teatrale IO SONO ROSA PARKS, del regista Alessandro Garilli, accompagnata da immagini di repertorio e dal jazz mainstream dell’epoca, conduce per mano attraversando la storia dell’apartheid sino ad arrivare ai nostri giorni … da qualche parte c’è ancora Rosa?

Martedì 6 novembre in Sala Africa dai Missionari Comboniani si terrà Il secondo omaggio, al regista senegalese Djibril Diop Mambety, autodidatta, considerato tra i più originali, visionari e sperimentali registi africani. L’omaggio vedrà la proiezione del film HYENES.  


Dona ora
Dona ora