Premi enter per cercare or ESC to uscire

A.A.A. operatore/trice per il Burkina Faso cercansi

In Burkina Faso dal 2004, Progettomondo basa i suoi interventi su un approccio integrato per garantire i diversi diritti di cittadinanza a livello sociale, sanitario ed economico. Con la sua esperienza nel campo della salute comunitaria, della sicurezza alimentare e dei diritti delle donne, ha anche ampliato il suo intervento alla diffusione di buone pratiche sui temi dell'acqua, dell'igiene e dei servizi igienico-sanitari.

Progettomondo interviene oggi nelle regioni del Sud-Ovest, di Cascades, del Nord e del Sahel nel campo della nutrizione e su tutto il territorio nazionale come beneficiario secondario del Fondo Globale per la Lotta contro la Malaria. La ONG ha sede a Ouagadougou e sedi operative a Bobo Dioulasso, Banfora, Gaoua e Dano.

Capoprogetto Burkina Faso – PROGETTOMONDO

Posizione: Capoprogetto con almeno tre anni di esperienza
Contratto: contratto a progetto
Disponibilità: immediata
Durata: 12 mesi con possibilità di estensione (incluso 6 mesi di periodo di prova)
Sede di lavoro:
Paese: Burkina Faso
Luogo: Ouagadougou
Posizione: fa riferimento al Rappresentante Paese in loco
Settore: Sicurezza Nutrizionale/ Child Protection
Compenso: il compenso sarà commisurato all’esperienza della persona selezionata e alle politiche salariali dell’Organizzazione.

DESCRIZIONE DEI COMPITI/MANSIONI:

Progettomondo è alla ricerca di un/a operatore/trice espatriato/a per coordinare un progetto che interviene nell’ambito della sicurezza nutrizionale e della child protection.
In qualità di capoprogetto, l’operatore/trice:

È responsabile del coordinamento e della gestione del progetto

Coordina le azioni di pianificazione, implementazione e monitoraggio delle attività progettuali nel rispetto degli indicatori di impatto previsti.

Coordina, supervisiona e monitora compiti e attività realizzate dal personale che opera nel progetto.

Applica meccanismi relativi all’eventuale formazione on the job del personale che opera nel progetto.

È responsabile della produzione di documenti necessari alla realizzazione del progetto:

Piani operativi periodici (POG e POA) e aggiornamenti posteriori

Rapporti intermedi e finali tecnici e finanziari e addenda

Documenti di valutazione in itinere e/o finale del progetto

Piano di comunicazione e materiali divulgativi

Garantisce l’implementazione del piano di monitoraggio e l’aggregazione dei dati attraverso la redazione di rapporti interni periodici

Svolge le seguenti responsabilità e funzioni amministrative:

Supervisione del personale di supporto al progetto (in ambito amministrativo, logistico e risorse umane)

Verifica e validazione delle prime note mensili relative al progetto e del corretto utilizzo del programma gestionale da parte dei collaboratori del comparto amministrativo operando un controllo di gestione

Identificazione degli impegni economici e finanziari necessari per la realizzazione del progetto

Coordina e supervisiona le procedure di acquisto dei beni e servizi secondo le regole del finanziatore.

Cura le relazioni istituzionali con autorità nazionali e altri attori coinvolti in maniera diretta o indiretta nel progetto.

Aggiorna tempestivamente e puntualmente il Rappresentante Paese, il Responsabile Settore Salute in Burkina Faso e il Desk in Italia sulle attività di progetto, garantendo il corretto sviluppo del processo decisionale relativo al progetto.

Raccoglie e trasmette tutte le ulteriori informazioni richieste dal Rappresentante Paese in loco, dal Responsabile Settore Salute in Burkina Faso e dal Desk e i referenti in Italia.

Cura l’implementazione delle azioni di visibilità e comunicazione del progetto in relazione con il Responsabile Comunicazione in loco e l’Ufficio Comunicazione di Verona, in accordo con il Rappresentante Paese.

Requisiti obbligatori:

Spiccate competenze/abilità relazionali, sia in riferimento ai rapporti istituzionali che a quelli interpersonali.

Sensibilità e predisposizione al dialogo interculturale.

Capacità e competenze empatiche.

Competenze ed esperienza nel settore della sicurezza nutrizionale e/o della child protection

Profilo professionale orientato al settore della cooperazione internazionale, con particolare riferimento alle funzioni gestionali dei progetti di sviluppo.

Imprescindibile l’ottima conoscenza della lingua francese (C1/C2)) e della lingua inglese (C1/C2)

Comprovata esperienza nella realizzazione di analisi di fattibilità per l’elaborazione di nuove proposte progettuali e scrittura di nuovi progetti da presentare a donors istituzionali e privati (MAE, UE, Nazioni Unite).

La capacità progettuale e l’abilità nel gestire i rapporti istituzionali saranno oggetto di attenta valutazione in sede di selezione (saranno eventualmente previste anche prove pratiche a discrezione del committente) così come l’analisi delle pregresse esperienze lavorative.

Criteri di selezione:

Profilo professionale orientato al settore della cooperazione internazionale, con particolare riferimento alle funzioni gestionali dei progetti di sviluppo.

Esperienze professionali pregresse in funzioni gestionali, con ruolo di coordinamento di progetti co-finanziati dalla UE, MAE/AICS, Agenzie delle Nazioni Unite e altri donors internazionali (almeno 3 anni dimostrabili) in particolare con riferimento a progetti di sicurezza nutrizionale o child protection.

Esperienza lavorativa pregressa in paesi francofoni (almeno 2 anni dimostrabili).

Eccellente conoscenza delle politiche e delle pratiche relative ad interventi di sicurezza nutrizionale e protezione

Conoscenza degli strumenti gestionali di pianificazione e monitoraggio dei progetti di cooperazione internazionale (elaborazione di un POG, POA, report di monitoraggio intermedi e finale).

Conoscenza degli strumenti per l’amministrazione e contabilità (programmi gestionali) dei progetti di cooperazione, con particolare riferimento alle procedure di rendicontazione di progetti AICS e UE.

Conoscenza ed esperienza pregressa nell’uso degli strumenti e metodologie partecipative.

Conoscenza linguistica: Francese e Inglese (ottimi, livello C1/C2).

Capacità di analizzare le esigenze e le priorità di intervento e di redigere nuove proposte progettuali.

Buone capacità organizzative e capacità di gestione delle proprie tempistiche e responsabilità.

Elevata capacità di fare rete nel trattare con gli stakeholders e in particolare con le autorità locali, le istituzioni e i donatori ad un alto livello di performance per promuovere lo sviluppo e la messa in pratica di programmi di sviluppo.

Capacità di lavorare in gruppo in un contesto multiculturale, capacità di negoziazione e diplomatiche; flessibilità in termini culturali ed organizzativi.

Capacità di lavorare sotto pressione e di gestire programmi e rispettare i termini delle scadenze.

Buona conoscenza del pacchetto Microsoft Office.

Inviare candidatura completa di:

CV aggiornato in italiano

Lettera motivazionale in francese che riporti in modo chiaro e sintetico perché si ritiene la propria candidatura sia in linea con la ricerca, l’aspettativa economica e almeno 2 referenze complete (nome, cognome, ruolo, e-mail e numero di telefono)

entro il 31 marzo 2021 al seguente indirizzo e-mail: selezione@mlal.org


Dona ora
Dona ora