Premi enter per cercare or ESC to uscire

A.A.A. capoprogetto per il Burkina Faso cercansi

Progettomondo.mlal, in Burkina Faso dal 2004, basa i suoi interventi su un approccio integrato per garantire i diversi diritti di cittadinanza a livello sociale, sanitario ed economico. Con la sua esperienza nel campo della salute comunitaria, della sicurezza alimentare e dei diritti delle donne, ha anche ampliato il suo intervento alla diffusione di buone pratiche sui temi dell'acqua, dell'igiene e dei servizi igienico-sanitari.

Progettomondo.mlal interviene oggi nelle regioni del Sud-Ovest, delle Cascades e del Centro-Ovest nel campo della nutrizione e in tutto il territorio nazionale come beneficiario secondario del Fondo Globale per la Lotta contro la Malaria. L'Ong ha sede a Ouagadougou, ma ha sedi operative a Bobo Dioulasso, Banfora, Gaoua e Dano.

Progettomondo.mlal è alla ricerca di un operatore espatriato per coordinare il progetto "La salute vien mangiando (NUT PASANAD)", cofinanziato dall’Unione Europea e in partenariato con la Croce Rossa Burkinabé e per supportare a livello gestionale i capiprogetto dei progetti del settore Salute-Nutrizione in corso nel Paese.

Capoprogetto Burkina Faso – Progettomondo.mlal
Posizione: Capoprogetto con esperienza senior
Contratto: contratto a progetto
Disponibilità: immediata
Durata: 12 mesi con possibilità di estensione (incluso 6 mesi di periodo di prova)
Sede di lavoro
Paese: Burkina Faso
Luogo: Ouagadougou
Posizione: fa riferimento al Rappresentante Paese in loco
Settore: Sicurezza Nutrizionale
Compenso: il compenso sarà commisurato all’esperienza della persona selezionata e alle politiche salariali dell’Organizzazione.

 

DESCRIZIONE DEI COMPITI/MANSIONI:

1. È responsabile del coordinamento e della gestione del progetto

2. Coordina le azioni di pianificazione, implementazione e monitoraggio delle attività progettuali, assicurando che esse risultino compatibili con gli strumenti di gestione in uso presso l’ONG.

3. Accompagna e fornisce supporto tecnico all’equipe locale, compresi i partner, per una corretta gestione del ciclo di progetto.

4. È responsabile della redazione periodica dei rapporti tecnici sullo stato di avanzamento del progetto, sulla gestione amministrativa e sulla valutazione di impatto, secondo gli strumenti in uso presso l’ONG.

5. Aggiorna tempestivamente e puntualmente il Rappresentante Paese sulle attività di progetto, garantendo il corretto sviluppo del processo decisionale relativo al progetto.

6. Cura l’implementazione delle azioni di visibilità e comunicazione del progetto in relazione con il Responsabile Comunicazione in loco e l’Ufficio Comunicazione di Verona in accordo con il Rappresentante Paese.

7. Cura le relazioni operative con i partner, gli associati di progetto e il responsabile del programma della DUE di Ouagadougou

8. Cura le relazioni istituzionali con autorità nazionali e altri attori coinvolti in maniera diretta o indiretta nel progetto.

9. Supporta il Coordinamento Nazionale a seconda delle varie necessità (amministrazione, logistica, risorse umane);

10. Raccoglie e/o trasmettere tutte le informazioni richieste dal Coordinamento Nazionale.

11. Supporta la realizzazione degli studi di fattibilità ed è responsabile dell’elaborazione di nuove proposte progettuali collegate al progetto, in stretto coordinamento con il Rappresentante Paese in loco, il coordinatore medico-nutrizionale e il Desk in Italia.

PROFILO RICHIESTO

1. Profilo professionale orientato al settore della cooperazione internazionale, con particolare riferimento alle funzioni gestionali dei progetti di sviluppo.

2. Esperienze professionali pregresse in funzioni gestionali, con ruolo di coordinamento di progetti co-finanziati da UE (almeno 5 anni di esperienza nella cooperazione in qualità di cooperante ed almeno 3 anni in qualità di capoprogetto con preferenza in Paesi africani).

3. Conoscenza ed esperienza pregressa nell’uso degli strumenti e metodologie partecipative.

4. Conoscenza degli strumenti gestionali di pianificazione e monitoraggio dei progetti di cooperazione internazionale (elaborazione di un POG, POA, report di monitoraggio intermedi e finale).

5. Conoscenza degli strumenti per l’amministrazione e contabilità dei progetti di cooperazione internazionale, con particolare riferimento alle procedure di rendicontazione di progetti di diversi donors.

6. Ottima conoscenza della lingua francese parlata e scritta.

7. La capacità in qualità di PCM sarà oggetto di attenta valutazione in sede di selezione

8. Spiccate competenze/abilità relazionali, sia rispetto ai rapporti istituzionali sia a quelli interpersonali.

9. Sensibilità e predisposizione al dialogo interculturale.

Inviare candidatura completa di:

- CV aggiornato in italiano

- Lettera motivazionale in francese che riporti in modo chiaro e sintetico perché si ritiene la propria candidatura sia in linea con la ricerca, l’aspettativa economica e almeno 2 referenze complete (nome, cognome, ruolo, e-mail e numero di telefono)

entro il 26/03/2020 al seguente indirizzo e-mail: selezione@mlal.org.


Dona ora
Dona ora