Area riservata    freccia
 

PARTECIPA
 

 

Italiani senza cittadinanza, l'incontro alla Farnesina


Appuntamento il 4 maggio al Ministero degli Affari Esteri per Mario Mancini, presidente di ProgettoMondo Mlal, e per una delegazione di giovani del movimento “Italiani senza Cittadinanza” capeggiati da Ilham Mounsif, che sta svolgendo il Servizio Civile presso l'Ong con sede a Verona. 

Luigi Maria Vignali, direttore centrale per le politiche migratorie del Ministero degli Affari Esteri ha infatti ricevuto il gruppo per parlare della condizione di oltre un milione di minorenni residenti in Italia, figli di genitori stranieri e quindi privi della cittadinanza italiana. 

L’appuntamento è stato organizzato a seguito della vicenda che ha coinvolto la giovane Ilham Mounsif, di origini marocchine ma residente in Italia con la famiglia da 20 anni, accolta alla Camera dalla presidente Laura Boldrini dopo che le era stato negato, in precedenza, di visitare Montecito

rio poiché priva della cittadinanza italiana. Successivamente, la ragazza con il movimento Italiani senza Cittadinanza ha organizzato una petizione on line su change.org, sottoscritta da ProgettoMondo Mlal e con già oltre 23mila sostenitori, che denuncia lo stallo della legge sullo ius soli, ferma da più di un anno al Senato. 

Dichiara Mario Mancini: "All'incontro odierno, voluto dal Ministro Alfano, abbiamo riflettuto sulla realtà vissuta da persone ingabbiate in un limbo di ostacoli burocratici rispetto alla loro situazione d’inclusione. Si tratta di un Purgatorio Civile poplato di oltre un milione di bambini e giovani, trattati pro tempore da stranieri a casa loro, ossia nel luogo in cui sono nati, cresciuti, studiano e dove hanno tutta la loro vita sociale e affettiva. La cittadinanza non è basata sull'etnia ma è il riconoscimento  civile a un appartenente della comunità. Oggi, abbiamo anche fatto il paragone con i diritti derivanti dallo ius sanguinis per cui discendenti di cittadini italiani lo diventano automaticamente, pur avendo magari sempre vissuto all’estero o senza parlare la nostra lingua”. 

La riforma della legge sulla cittadinanza, al momento ferma al Senato, è stato uno dei temi discussi anche in vista dell’audizione della Commissione affari costituzionali che si terrà il prossimo 15 giugno. Precisa Mancini: “Ho chiesto che ci sia la possibilità per questi ragazzi del movimento “Italiani senza Cittadinanza” di essere ascoltati prima dell’audizione per raccontare la loro esperienza, e il direttore Vignali ha già dato disposizione per organizzare il confronto”. La legge in discussione può permettere agli stranieri di ottenere la cittadinanza italiana anche se figli di genitori stranieri con permesso di soggiorno o se hanno concluso almeno un ciclo scolastico nel nostro Paese. 

“Continueremo a coinvolgere le istituzioni e le organizzazioni che ci stanno sostenendo", evidenzia Ilham Mounsif. "Sto svolgendo il Servizio Civile con ProgettoMondo Mlal grazie a una sentenza. Paradossalmente, come Casco Bianco posso servire la mia Patria e difenderne i valori ma da questa stessa Patria, in realtà, non sono riconosciuta come cittadina a tutti gli effetti”.



04/05/2017


Le ultime news
Nampula piange
Caschi Bianco al via
Annullare il debito
Premio Volontariato Focsiv
Viaggio studio in Marocco
Haiti, in classe dopo l'uragano
A scuola di uguaglianza
In Marocco contro il sessismo
Attacco a Ouagadougou
ProgettoMondo Mlal - tel. 045.8102105 fax 045.8103181 - viale Palladio 16 37138 Verona - info@mlal.org - C.F. 80154990586 - Cookie Policy
All rights reserved - Tutti i diritti sono riservati.  Donato da e-side web agency