Area riservata    freccia
 

IL BELLO AIUTA IL BUONO

 

PARTECIPA
 

 

L'ASTA SOLIDALE

 

Il Bello aiuta il Buono


Nulla è impossibile e le sfide sono all’ordine del giorno per chi è costantemente sul campo impegnato a garantire diritti e sostenibilità nel mondo.

ProgettoMondo Mlal, che in Piemonte ha sede a Fossano, è tra i promotori della "Mostra Impossibile" dedicata al Caravaggio che si svolgerà al Castello degli Acaja e al Museo diocesano di Fossano dal 10 marzo al 2 luglio.

Con la sua presenza, ProgettoMondo Mlal invita il visitatore che ammira i capolavori del Caravaggio a compiere anche un gesto di solidarietà internazionale, dando forza alla convinzione che “Il Bello aiuta il Buono”.
Una parte del ricavato del biglietto d’ingresso all’esposizione è infatti destinato a garantire il diritto al cibo e un’alimentazione adeguata a donne e bambini del Burkina Faso coinvolti nel Programma di cooperazione allo sviluppo “I Sentieri della Salute”, realizzato da ProgettoMondo Mlal con le istituzioni sanitarie locali.

Promossa dal Comune e dalla Diocesi di Fossano con ProgettoMondo Mlal, la 'Mostra Impossibile' presenta quaranta capolavori del grande Caravaggio con riproduzioni ad altissima definizione e in scala reale delle delle opere esposte nei più importanti musei del mondo, dalla Galleria degli Uffizi di Firenze al Museo del Prado di Madrid, dalla National Gallery di Londra all’Ermitage di San Pietroburgo, dal Metropolitan Museum of Art di New York al Kunsthistorisches Museum di Vienna.

L’esposizione è ideata e prodotta da RAI - Radiotelevisione Italiana in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, curata da un comitato scientifico composto da autorevoli storici dell’arte, tra cui Ferdinando Bologna e Claudio Strinati e organizzata dalla società Munus, specializzata in servizi museali.

“Il Bello aiuta il Buono” è l’idea che sintetizza e dà il senso della presenza di ProgettoMondo Mlal tra i promotori del percorso espositivo.
Un’idea che è stata condivisa anche dal noto fumettista italiano, Milo Manara, che ha deciso di dedicare a ProgettoMondo Mlal una copia, con firma originale, di una striscia del primo volume in cui illustra gli anni romani di Caravaggio. Manara ha definito più volte il Caravaggio come il suo “santo protettore”, e la copia della striscia sarà esposta a conclusione del percorso espositivo per richiamare l’attenzione sull’aspetto etico e solidale racchiuso nella mostra.

Dichiara la vicepresidente di ProgettoMondo Mlal, la piemontese Ivana Borsotto: “Qualche anno fa a Napoli ho ammirato la Mostra Impossibile dedicata a Leonardo, Raffaello e Caravaggio. Di Caravaggio mi colpirono la crudezza, il realismo, i piedi sporchi, le rughe sui volti, la durezza della vita, la vergine morta da popolana, il realismo dei pastori, la sofferenza e la speranza. Ho riconosciuto le stesse emozioni che proviamo e incontriamo anche nel nostro lavoro: con i piccoli produttori che reclamano dignità per il loro lavoro nella selva amazzonica e nelle montagne andine, con i giovani nei duar del Marocco alla ricerca di un futuro che faticano a vedere, oppure nei villaggi del Burkina Faso dove le mamme, insieme ai loro piccoli combattono contro la malnutrizione. Ammirando  “Le sette opere di misericordia” del Caravaggio, ho pensato che anche ProgettoMondo Mlal, pur nei suoi limiti, cerca di fare la sua parte per percorrere la strada indicata da quell’opera”.



03/03/2017


Le ultime news
DIRITTI, non privilegi
Ius Soli Subito
Promossi ad Haiti
Abdellah torna a casa
Perbellini si mette all'asta
Democrazia e Diritti, la parola ai ragazzi
Marocco, meta di migranti
Il filo che unisce culture
No all'accordo con la Libia
ProgettoMondo Mlal - tel. 045.8102105 fax 045.8103181 - viale Palladio 16 37138 Verona - info@mlal.org - C.F. 80154990586 - Cookie Policy
All rights reserved - Tutti i diritti sono riservati.  Donato da e-side web agency